Back to top
Follow us:

Le certificazioni dei prodotti P.med

Certificazione Aiab eco bio cosmesi

Un prodotto certificato offre ai consumatori e al mercato la ragionevole certezza che in tutte le fasi della produzione siano state rispettate delle norme definite di qualità ed ecosostenibilità.

Il marchio Bio Eco Cosmesi AIAB, il primo riconoscimento sulla cosmesi biologica in Italia creato oltre 10 anni fa, garantisce che gli operatori aderenti rispettino un disciplinare specifico. Seguono i principi cardine di AIAB, una lista di prodotti ammessi e non ammessi, ma soprattutto un insieme di buone pratiche:

  • assenza di materie prime non vegetali allergizzanti e irritanti o ritenute dannose per la salute dell’uomo
  • prodotti completamente OGM free
  • assenza di sperimentazione animale
  • utilizzo di prodotti agricoli e zootecnici provenienti da agricoltura biologica certificata
  • assenza di materiali non sostenibili dal punto di vista ecologico, sia nel prodotto che nell’imballaggio

Certificazione Veganok

VeganOK è la prima certificazione Etica per prodotti Vegan nata in Italia, il cui staff è interamente composto da vegani che hanno a cuore la diffusione di questa scelta etica. È il più diffuso standard etico in Italia e garantisce il consumatore sull’assenza di parti di origine animale in ogni prodotto.

La scelta dello standard VEGANOK permette di soddisfare le esigenze di chi acquista.

Chi acquista ha la garanzia di una procedura attuata nel rispetto della normativa Europea UNI EN ISO 14021, quindi potendo contare sulla certezza di quanto dichiarato da un preciso responsabile, con nome e cognome, che si assume precise responsabilità in sede civile e penale.

Test sui metalli pesanti

Il nichel, piombo, cromo, mercurio sono metalli pesanti che possono portare a sensibilizzazioni individuali.

In natura sono presenti naturalmente nelle rocce, nel suolo e nell’acqua, pertanto si possono ritrovare nella lavorazione di materie prime, impiegate in tutte le industrie, compresa quella cosmetica.  L’assorbimento dermico di tali metalli è minimo, però può aumentare nel caso di utilizzo dei prodotti da parte di consumatori particolarmente sensibili o come i bambini e gli anziani.

Per questi motivi, sui prodotti della linea Pmed, oltre al Nickel test, sono stati effettuati una serie di test per i metalli pesanti, come il Piombo, Cromo, Mercurio, per garantire maggiore sicurezza al consumatore nell’utilizzo di prodotti che vanno quotidianamente a contatto la pelle e le mucose esterne.

Su tutti i prodotti Pmed, vengono così effettuati i test per verificare che le concentrazioni di metalli pesanti siano inferiori a 1 ppm (parte per milione, pari a 1 mg per kg di prodotto).

Patch test su pelle sensibile e reattiva

E’ uno dei test cosmetici non obbligatori, ma eseguiti volontariamente dalle aziende produttrici per avere conferma della buona tollerabilità cutanea dei propri prodotti. Questo test, effettuato su un numero congruo di volontari (almeno 20) consente di valutare se il prodotto finito, applicato con modalità occlusive (patch) per 48 ore sulla cute, determina l’insorgenza di fenomeni irritativi visibili (eritema e/o edema).

Le condizioni di esposizione sono volutamente esasperate e molto diverse dall’uso reale del prodotto. Al termine dell’esposizione si valutano le condizioni della cute, assegnando un punteggio da 0 (nessuna reazione avversa) a 4 (reazione grave).

I prodotti P.med hanno superato un test ancora più esasperato perché effettuato su volontari con pelle dalla sensibilità e reattività conclamata.